Il Cinque Terra Sciacchetrà è un vino DOC la cui produzione è consentita in alcuni comuni della provincia della Spezia.

Cinque Terre
Liguria

Il termine “Sciacchetrà” (o Sciachetrà), con cui è commercializzato e ormai ovunque conosciuto, è attestato soltanto verso la fine dell’Ottocento.
Pare che uno dei primi a utilizzarlo sia stato il pittore macchiaiolo Telemaco Signorini, il quale, nel suo scritto di memorie Riomaggiore, ricordando le tante estati trascorse nel borgo delle Cinque Terre, afferma che «in settembre, dopo la vendemmia, si stendono le migliori uve al sole per ottenere lo sciaccatras».

Etimologia: il vocabolo deriva dal verbo «sciacàa» (schiacciare), utilizzato per indicare l’operazione di pigiatura dell’uva.

Lo sciacchetrà, è un vino passito prodotto nelle Cinque Terre da uve che provengono dai celebri terrazzamenti. Oltre a vantare una storia millenaria e ad essere conosciuto e apprezzato in tutto il mondo, ha ottenuto la Denominazione di Origine Controllata, inoltre negli ultimi anni è stato riconosciuto come presidio Slow Food.

Sciacchetrà, gioiello (quasi) perduto

È il vino che rappresenta le Cinque Terre, dai profumi vertiginosi come la costa che cade dritta nel mare, ma lo Sciacchetrà è a rischio di estinzione. Le ragioni principali sono da ricercare nella difficoltà di produzione e nello scarso interesse commerciale verso questo passito dolce e laborioso, che richiede doti di equilibrismo nella conduzione dei vigneti aggrappati al monte grazie a un sistema di terrazze, spesso lasciate in pasto ai cinghiali.

Muretti a secco per domare la natura


Qui è la natura che detta le regole: la roccia su cui poggiano le Cinque Terre si sbriciola sotto i piedi e con un poco di pioggia franerebbe senza ostacoli fino al mare, se i muretti a secco non la trattenessero. I vignaioli, da secoli, addomesticano questo paesaggio senza antropizzarlo, ma il problema dell’abbandono è sempre più urgente. Per questo motivo, l’opera dei viticoltori assume una doppia valenza: la conservazione di un’antica tradizione vinicola e la preservazione del territorio.

Breve mappa dei sentieri delle Cinque Terre
Ente Parco delle Cinque Terre

Nota: La fruizione dei servizi offerti dall’ Ente Parco è soggetto all’acquisto della CinqueTerre Card
Nonostante i sentieri siano facilmente percorribili si raccomanda di equipaggiarsi con abbigliamento adatto e di mantenere una costante attenzione lungo il tragitto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *