Iniziamo questa escursione utilizzando la Funivia che ci permette di  ammirare dall’alto il Golfo del Tigullio.
Il rientro è previsto scendendo dal monte con l’antica mulattiera, quindi vi consigliamo scarpe  e abbigliamento adeguato, altrimenti si può rientrare a Rapallo utilizzando ancora la Funivia.

Funivia e golfo del Tigullio

Iniziamo questa escursione utilizzando la Funivia che ci permette di  ammirare dall’alto il Golfo del Tigullio. Il rientro è previsto scendendo dal monte con l’antica mulattiera, quindi vi consigliamo scarpe  e abbigliamento adeguato, altrimenti si può rientrare a Rapallo utilizzando ancora la Funivia.
La Partenza è dalla stazione della Funicolare in  Piazza Solari 2. La funivia  è stata inaugurata nel 1934 e consente di arrivare a Montallegro in soli 7 minuti, (dislivello di 600 metri; portata 144 persone/ora). Giunti alla  Stazione sul Monte ci dirigiamo verso l’ingresso della strada che porta  al Santuario, un’acciottolato  di circa 300 metri costeggiato da alberi di alto fusto.
Santuario di N.S. di Montallegro. La Basilica fu costruita,  assieme all’annesso ricovero per pellegrini, nel 1558, grazie ai fondi degli abitanti. L’attuale facciata marmorea è del 1896  opera dell’architetto milanese Luigi Rovelli. 
La Madonna di Montallegro è la Patrona della Città di Rapallo dal 1739, anno in cui venne eletta come Santa protettrice della comunità rapallese,  del suo Capitanato e della Parrocchia di Santa Margherita Ligure.
Tale riconoscimento è riprodotto sullo stemma  del Comune di Rapallo che riporta dal 1948 una lettera M posta al centro dei due grifoni sorreggenti la corona reale.

Stemma di Rapallo

Oltre che per la meravigliosa posizione panoramica il Santuario è molto noto per la raccolta di ex-voto contenuta all’interno, in massima parte di ispirazione marinara. Ce ne sono a decine dal 1600 ad oggi.
Potreste rimanere ore a leggerli tutti. Il più clamoroso è senz’altro il coccodrillo imbalsamato, portato qui si dice dai due fortunati che sfuggirono all’attacco di un suo simile in un fiume africano.

Stazione Funivia
Funivia
Santuario

Con la funivia sino al
Santuario di N.S.di Montallegro

(Il Santuario rimane aperto dalle ore 7 fino alle 12 e dalle 14.30 fino alle 17.30 d’inverno. D’estate fino alle 18.30.
Per informazioni tel +39 0185 239000). 

Feste di Luglio

Le Feste di Luglio, il 1-2-3 sono da sempre in onore di NS di Montallegro, e si concludono con i bellissimi Fuochi pirotecnici a cura dei sestieri rapallesi

Dal Santuario, costruito su un poggio da cui si gode uno stupendo panorama, continuiamo a destra per la mulattiera che taglia le pendici orientali del M. Rosa, ricoperte da un fitto bosco di lecci sino alla Casa del Pellegrino dove possiamo rifocillarci e godere del panorama. Si distinguono chiaramente Rapallo, Santa Margherita e più distante Portofino. Tutto attorno boschi di latifoglie quasi incontaminati.
Per il rientro in Rapallo, utilizziamo se lo desideriamo l’antica stradella lastricata utilizzata dai pellegrini per raggiungere il Santuario ( 1 ora indicazione FIE ++ rosso), strada che è sul fianco della Stazione di arrivo della Funicolare, e scende tortuosa attraverso il bosco, gli orti, gli ulivi sino alla chiesetta di San Bartolomeo. Poi infine la strada e le scale che ci porteranno rapidamente sul lungomare di Rapallo.

Se avete ancora voglia di godere di questi scenari e di rinviare il rientro a Rapallo, dal piazzale della funivia è facile raggiungere il percorso indicato nella pagina seguente utilizzando la strada di via Santuario di Montallegro sino alla località S. Maurizio di Monti.

Panorama

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *